Sono nato in un caldo giorno d'estate, nella calma piatta di una piccola città, turistica, ma non troppo, sono arrivato in punta di piedi, senza fare troppo rumore, forse per non rompere quell'equilibrio di pace e relax, tipico di quella stagione. Non avevo idea di cosa mi aspettasse la fuori, di chi o cosa sarei divenuto e quanto sarebbe stato difficile. Ma presto, molto presto, capii da cosa ero attratto, o forse sarebbe più corretto dire affascinato... l'informatica e le sue mille sfumature tecnologiche, in quello stesso momento realizzai che quel mondo  tanto complesso quanto affascinante e poliedrico non mi avrebbe mai più abbandonato, o per meglio dire, che io non avrei mai più abbandonato lui.

Cosi descritto potrebbe sembrare ai più un po' vago e privo di  quel sentimento tipico di chi descrive le proprie passioni, in realtà quelle emozioni furono da subito così intense e coinvolgenti, che ad oggi, faccio fatica a ricordare un solo scorcio di vita vissuta, in cui quel mondo tecnologico e apparentemente magico, non è stato parte fondamentale della mia fin qui giovane vita. Ad oggi io e quel sentimento, siamo ancora due innamorati al primo appuntamento, così' come l'amore, la passione, quella vera, non si può descrivere, ci si può provare ma è un compito arduo, forse impossibile, la si può solo vivere affinchè la si possa comprendere davvero.

Sono da sempre una persona molto curiosa, affascinato dal sapere e dal conoscere, dallo scoprire e dall'esplorare; giace da sempre in me un forte desiderio, quasi maniacale di conoscere il perchè delle cose e di come esse funzionano, un po' in tutti gli ambiti e in tutto ciò che mi ruota intorno, specialmente in ambito tecnologico.

Ebbi il mio primo computer alla tenera età di 6 anni, il regalo di Natale più bello che io ricordi, rivivo ancora chiaramente i momenti che precedettero la prima accensione, se avessimo una vita tecnologica "parallela", quello fu senza dubbio il mio primo bacio.

Da allora il mio è un mondo fatto di 1e di 0, sentimenti ricorrenti in un mondo digitale, dove la fantasia è l'unico limite conosciuto, un mondo dove è possibile dare forma alla propria immaginazione e creatività. Ma la tecnologia di per se non significa nulla, è una fredda definizione del dizionario Italiano, sono le sue applicazioni ad essere incredibili e renderla magica e affascinante. Basti pensare a tutto ciò che oggi la tecnologia è in grado di offrirci... ci permette di parlare con persone  fisicamente distanti e irraggiungibili quando ne abbiamo voglia, ci da l'opportunità di "fermare" e poter custodire per sempre la magia di un momento speciale grazie alla fotografia, ci permette di riprodurre ed ascoltare la musica, senza dimenticare le emozioni visive del cinema, ci fa osservare i corpi celesti ad occhio nudo, facendo sembrare lo spazio vicino, quasi a portata di mano, ci permette di scoprire le cause quando siamo malati e ci aiuta a guarire, ci permette di spostarci a grandi velocità e di volare senza possedere delle ali e ancora, di costudire e condividere grandi quantità di dati, rende accessibile la conoscenza di altre culture e in generale ci rende più consapevoli della nostra intelligenza, ci ricorda chi siamo e da dove veniamo, e spesso, semplicemente ci unisce,  più di quanto noi possiamo immaginare.